itenfrde

Un giro a Piazza Bellini e a port’Alba per arrivare a via Toledo

Lunedì, 02 Dicembre 2019 11:40
(1 Vota)

Dal b&b le stelle del museo di Napoli arrivate a Port’Alba e date uno sguardo alle tante librerie  e bancarelle di libri usati dove poter trovare qualche raccolta importante. 

La porta fu aperta dal Viceré  spagnolo Antonio Alvarez nel

1625. 

Non mancate di allungarvi a Piazza Bellini, punto di ritrovo di tanti giovani intellettuali e non, che si fermano per l’aperitivo o per il dopocena in uno dei tanti caffè della piazza.Vicino, l’omonimo Teatro Bellini.

Piazza Dante, importantissima nella zona, prende il nome del poeta di cui potete ammirare la grande statua bianca volta verso via Toledo. 

Via Toledo o via Roma fu costruita nel XIX secolo dal viceré spagnolo Don Pedro de Toledo, ed è oggi fulcro dello shopping dei napoletani, collegando Piazza Trieste e Trento a Piazza Dante, per poi diventare via Enrico Pessina, accanto al nostro Museo Archeologico Nazionale, a 100 metri dal nostro bed and breakfast.

A Ovest di Via Toledo sorgono i quartieri spagnoli, lì Don Pedro ci faceva alloggiare le sue truppe.

I Quartieri spagnoli rappresentano le viscere di Napoli e vengono sempre più riqualificati con la presenza di ristoranti famosi come il giapponese IKi ex Kukai a via Carlo De Cesare, o Valù una famosa risotteria dove potrete assaggiare un ottimo risotto al taleggio pere e vino rosso, o anche la più popolare Nennella, che propone i piatti tipici partenopei cucinati come potrebbe fare soltanto un napoletano doc e offerti a prezzi molto concorrenziali..

 

363 Ultima modifica il Lunedì, 02 Dicembre 2019 11:49